In viaggio verso il tuo mastermind – Mi piace, lo voglio!

Robert Waldinger è uno psichiatra americano e professore alla Harvard Medical School. È noto per un discorso TED sulle sue scoperte dal Grant Study (cliccando qui puoi vederlo, è in inglese ma puoi scegliere i sottotitoli in italiano), uno studio di Harvard di 75 anni sulla felicità degli adulti. Nel suo intervento esordisce dicendo:

Ci viene detto costantemente di impegnarci al lavoro, di dare il meglio e ottenere sempre di più. Abbiamo l’impressione che queste siano le cose di cui dobbiamo preoccuparci per avere una bella vita.

Invece [attenzione spoiler!] lo studio dimostra che è la qualità delle nostre relazioni che incide sulla qualità della nostra vita. L’aspetto più interessante è che le relazioni di cui parla Waldinger sono ad ampio spettro: c’è la sfera affettiva e poi la sfera sociale ed è qui che si innesta un gruppo mastermind.

Mettiamo insieme le risposte che ti sei dato in queste settimane:

  • Quante persone interessanti e con esperienza hai incontrato in una settimana? Quale valore aggiunto avreste potuto condividere?
  • Pensando a ciò che vorresti ottenere attraverso un gruppo mastermind, qual è l’obiettivo che hai definito?
  • Quali sono i tuoi punti di forza e le tue debolezze nel raggiungimento dell’obiettivo che hai definito?
  • Quanto tempo vuoi dedicare alla progettazione della strategia per raggiungere il tuo obiettivo?

A questo punto restano solo due possibilità:

  • hai compreso che stai già lavorando nella giusta direzione, hai attorno a te un gruppo di pari che ti supporta e con i quali già ti confronti
  • hai realizzato che stai lavorando molto, troppo, anzi che la tua sola strategia è lavorare molto, troppo ed è arrivato il momento di fare un cambiamento

La vera differenza tra le due opzioni è l’ambiente di cui ti circondi: puoi essere determinato, aver scritto i tuoi obiettivi ma se poi sei solo a combattere contro il mondo rischi di sentire tutto il peso della situazione. Inoltre c’è la possibilità che tu ti dia giustificazioni e usi chiavi di lettura poco corrette. Un gruppo di pari che si assume la responsabilità di darti delle opinioni sincere e trasparenti è ciò che può farti fare il salto di qualità.

A partire dal mese di luglio abbiamo iniziato a creare dei gruppi mastermind con una struttura speciale e che si riuniscono una volta al mese. 

Nei nostri gruppi:

  • Ti aiutiamo a definire la tua connessione emotiva, la tua vision e la tua mission. Tutto questo ti porterà a identificare il tuo miglior cliente e la lista delle persone con cui puoi raggiungere la realizzazione dei tuoi obiettivi.
  • Il gruppo diventa un riferimento per lo sviluppo delle tue reti, in particolare di quella informativa, di supporto e referenziale.
  • Fai parte di un ambiente protetto in cui il confronto produce risultati positivi, dove troverai ispirazione e informazioni che renderanno più efficace il tuo impiego di risorse.
  • Potrai creare un sottogruppo che lavori allo sviluppo di un progetto, quante volte succede di condividere idee che potrebbero produrre grandi risultati e invece ci si perde per strada? Avere un metodo che vi tiene concentrati sull’obiettivo e vi supporta vi permette di arrivare a destinazione.
  • Potrai partecipare a diversi tipi di eventi: formativi, sociali, presentazioni di business andando così ad alimentare la tua rete di persone di qualità.
  • Ciò che stiamo creando rientra in un piano internazionale: infatti gruppi simili si stanno sviluppando in Italia e all’estero (ad esempio Svizzera, Gran Bretagna, Germania, Dubai, Stati Uniti, Giappone). Se il mercato mondiale è poco interessante per te ricorda che il confronto con qualcuno che ha già affrontato le tue sfide in un’altra parte del mondo può essere un acceleratore del tuo business.

Se hai deciso che questo strumento può aiutarti a fare il salto di qualità che stai inseguendo da un po’, fissa un appuntamento telefonico per capire come possiamo agevolare la costruzione del tuo gruppo di pari.

Alla fine si tratta di decidere se vuoi continuare ad essere solo o se vuoi costruirti la tua tribù. Cosa scegli?

Condividi su:

Iscriviti alla newsletter